Mps: Del Carlo, Regione Toscana ha un derivato da 35 milioni

Firenze, 30 gen. – (Adnkronos) – ‘Una seduta straordinaria del Consiglio regionale per discutere della delicata situazione del Gruppo Montepaschi e i suoi riflessi nei rapporti con le Istituzioni e con il mondo economico e sociale della Toscana’.
La richiesta urgente, presentata questa mattina da tutti i consiglieri di opposizione, nasce dal fatto, spiega il capogruppo Udc Giuseppe Del Carlo, che la Regione detiene una quota di partecipazione al capitale della Fondazione Mps e in particolare perche’ nel 2006, si legge nell’atto, ‘la Regione Toscana ha sottoscritto con il Monte dei Paschi un derivato finanziario con scadenza 2035 per un importo nozionale swap pari quasi a 35 milioni di euro’.

Il presidente del Consiglio regionale, cosi’ come da Statuto, dovra’ convocare l’assise entro 10 giorni dalla richiesta, sottolinea Del Carlo. ‘Ci meraviglia il silenzio della Giunta regionale su questa vicenda – afferma Del Carlo -. Il Consiglio regionale ha il dovere di discutere approfonditamente su quanto e’ accaduto negli ultimi anni nella gestione della Mps senza strumentalizzazione ma con determinazione, per verificare le responsabilita’ politico-istituziona

 










Lascia un commento