Governo: De Poli, fiducia a tempo e’ segno di debolezza

Padova, 11 mar. – (Adnkronos) – ‘La fiducia a tempo e’ un segno di debolezza. I mercati non si aspettano queste risposte. Bisogna unire le forze per dar vita a un Esecutivo di transizione che realizzi un’Agenda di priorita”. Cosi’ il senatore Antonio De Poli (Con Monti per l’Italia) e coordinatore regionale Udc in Veneto che, commentando le affermazioni dell’esponente Pd Laura Puppato ‘ambasciatrice’ democratica per un’alleanza con il Movimento Cinque Stelle, sottolinea che ‘le prospettive non sono affatto positive perche’ c’e’ chi parla di un Governo precario’.

‘La Puppato – spiega De Poli – parla di governo temporaneo che possa soddisfare sia Pd che grillini. Ma chi pensa a rispondere alle famiglie che versano nella crisi piu’ totale? Secondo Bankitalia il reddito non basta per 2/3 delle famiglie italiane, soprattutto giovani e chi vive in affitto. E’ una sconfitta politica pensare di dar vita a un Governo trampoliere che, nascendo su basi politicamente deboli, sarebbe destinato a cascare presto per terra’.

‘La strada per uscire dall’empasse – avverte De Poli – e’ stretta: e’ doveroso mettere intorno a un tavolo le forze politiche responsabili. Nonostante cio’, si puo’ trovare un’intesa di programma, soprattutto sulle riforme da realizzare e sulle misure economiche necessarie per il rilancio del Paese. Poi si potra’ pensare di andare al voto ma con una nuova legge elettorale, quindi con la reintroduzione delle preferenze’, conclude l’esponente Udc di ‘Con Monti per l’Italia’.










Lascia un commento