L. Stabilita’: Cesa, andare avanti, direzione e’ giusta

(ANSA) – ROMA, 16 OTT – “Stringere i denti e andare avanti perche’ questa e’ la direzione giusta. Le critiche dei sindacati alla manovra varata dal governo sono ingenerose cosi’ come inopportune sono le minacce di scioperi”: cosi’ Lorenzo Cesa, segretario nazionale Udc, sulla legge di stabilita’. ”Il governo – aggiunge – non poteva fare di piu’ a fronte delle scarsissime risorse disponibili. La legge di Stabilita’ rappresenta un’importantissima sterzata rispetto a politiche di solo rigore e di sole tasse, imposte al paese in questi mesi per risanare i conti ed evitare il baratro. Ora possiamo guardare al futuro con maggiore serenita’ e credere che e’ possibile capovolgere il trend economico negativo. Accanto ai dati drammatici della Confcommercio dai quali emerge che a una famiglia su 5 non e’ sufficiente il reddito per vivere, si affianca oggi la notizia positiva dello spread tra Btp e Bund che scende sotto la soglia dei 230 punti base per la prima volta da luglio del 2011. Significa che i mercati ricominciano a credere nell’Italia e che dunque la possibilita’, ventilata oggi da Bankitalia, di un’inversione di tendenza dell’economia entro la fine dell’anno, puo’ finalmente concretizzarsi se non interrompiamo le riforme avviate”.(ANSA).










Lascia un commento