L.Stabilita’: D’Alia, e’ la prima che fa meno danni al pubblico impiego

Bologna, 18 ott. – (Adnkronos) – “E’ chiaro che il settore del pubblico impiego, in questi anni, e’ stato quello che ha dato un contributo importantissimo alle politiche di risanamento e questa legge e’ la prima che fa meno danni delle precedenti anche nel settore del pubblico impiego”. A sostenerlo e’ il ministro della Pubblica amministrazione e semplicazione Gianpero D’Alia, oggi al Saie-Smart City di Bologna. Ricordando che “la proroga del blocco dei contratti anche per il 2014, e’ una decisione assunta dal precedente Governo, di cui siamo stati costretti a prendere atto” D’Alia rimarca che “poter reperire 7 miliardi di euro per finanziare in 3 anni il rinnovo del pubblico impiego, dovendo fare altre scelte prioritarie ad esempio quelle in favore di chi ha perso il lavoro, e’ stata ovviamente una cosa impossibile”. Tuttavia, sottolinea il ministro “abbiamo potuto modificare quella decisione almeno in parte: quella relativa al rinnovo del contratto dal punto di vista giuridico: siamo pronti, gia’ dal prossimo anno, a iniziare su questo la trattativa con i sindacati”. “E’ chiaro – conclude – che noi dobbiamo invertire la rotta, ma non possiamo pensare che in un anno recuperiamo un blocco delle retribuzioni che dura da 5 anni”.










Lascia un commento