Sc: De Poli, chi evoca fantasmi ci teme, no espulsioni

(ANSA) – ROMA, 25 OTT – “Chi evoca fantasmi ci teme e lo fa solo nel tentativo di indebolire il nostro progetto politico verso la costruzione di un soggetto di area moderata frutto di una convergenza con chi, sia nel centrodestra che nel centrosinistra, si riconosca nei valori del popolarismo”.
Lo afferma il senatore Udc Antonio De Poli.

“Sono convinto che sia necessario una ricomposizione del quadro politico attuale attraverso una aggregazione dei popolari che sia speculare rispetto al populismo degli ultimi venti anni in Italia. Dalle parole di Causin – commenta – traspare un certo nervosismo. Noi eravamo convinti che un chiarimento fosse necessario per proseguire nell’azione politica in Parlamento. Credo che ora si debba avviare un dibattito interno al partito e non concepire il confronto come un ‘processo’ che porti a espulsioni o censure”.










Lascia un commento