Berlusconi: Casini, renderemo pubblico il nostro voto

(AGI) – Roma, 28 ott. – “Ho le idee chiarissime e renderemo pubblico il nostro voto, anche se in aula ci sara’ il voto segreto”. Lo afferma il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, a ‘Otto e mezzo’ sul voto che l’aula del Senato esprimera’ su Berlusconi, condannato in via definitiva. Casini afferma che rendera’ pubblica la sua decisione “al momento opportuno in aula”. Sulla linea politica di Scelta civica,Casini sottolinea “il valore della stabilita’. Dobbiamo sostenere il Governo Letta”.
 “Marina Berlusconi la conosco e la stimo come imprenditrice, non conosco le sue intenzioni ma non siamo in una monarchia ereditaria, spero sia una boutade” Lo ha detto il leader dell’Udc Pier FerdinandoCasini a Otto e mezzo, su La7. Casini prosegue: “Oggi i giornali si chiedono se Alfano rompera’ con Berlusconi, ma e’ sempre Berlusconi che rompe con gli altri, come fece con me e con Fini, oggi rompe con Alfano perche’ questo e’ il suo carattere e la sua volonta’. Ha portato lucidamente Alfano ed altri davanti ad un bivio – ha aggiunto – non ci sono arrivati certamente da soli”. Su Scelta civicaCasini dice: “Non ho nessuna intenzione di polemizzare con Monti. Politicamente per Monti mi sono dissanguato. Ho upreso un impegno con Scelta Civica e lo porto a termine. Il ministro Mauro non l’ho mica messo io – ha aggiunto – e’ una questione interna a Scelta Civica e chi e’ stato leale con Monti e con il suo governo dovrebbe avere lo stesso metro nei confronti del governo Letta”. Sul PdCasini commenta: “Ho contestato a Renzi l’affermazione che ha fatto alla Leopolda con la quale ha definito le larghe intese un giochino alle spalle degli elettori. Nessuno ha fatto giochini, tantomeno Letta che ha dovuto fare un governo di servizio per garantire stabilita’, e la stabilita’ ha un valore”.(AGI










Lascia un commento