4 novembre: D’Alia, Accorinti si scusi per gesto demenziale

 (ANSA) – PALERMO, 4 NOV – “Il sindaco Accorinti dovrebbe scusarsi pubblicamente con la cittadinanza messinese per una provocazione demenziale e inopportuna, che offende le Forze Armate e la memoria di quanti, anche nostri concittadini, sono morti per la pace in Italia e nelle missioni internazionali”. Cosi il ministro per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione Gianpiero D’Alia commenta il gesto del sindaco di Messina Renato Accorinti, che ha esposto una bandiera della pace nel corso delle celebrazioni del 4 novembre nella citta’ siciliana. “Alle Forze armate, giustamente indignate per questo comportamento – aggiunge – va la nostra solidarieta’ e gratitudine. Essere sindaco non significa fare l’attivista di una minoranza, per quanto rispettabile, ma rappresentare tutti i cittadini e il sentimento di un’intera comunita’. Oggi Accorinti non l’ha fatto”.










Lascia un commento