Pdl: Casini, dopo decadenza Cav governativi aumenteranno

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – Silvio Berlusconi ”stavolta ha sbagliato i calcoli” perche’ ”il giorno dopo la decadenza gli scissionisti aumenteranno e lui capira’ di essersi messo in un pericoloso isolamento”. Ne e’ convinto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini secondo il quale ”anche le altre fratture (con lui prima e con Fini poi, ndr) siano state errori. Pero’ errori che Berlusconi aveva commesso con piu’ lucidita”’. Invece adesso, come spiega in un’intervista alla Stampa, ”succede che lui si sente in un vicolo cieco, e reagisce con mosse disperate. Per chi ha conosciuto Berlusconi all’apice del successo, e’ un epilogo un po’ triste. Mi pare un uomo che cerca di menare con le mani legate all’indietro”. Comunque, ”con Berlusconi – osserva – non puoi mai dire che e’ finito. Occorre molta cautela. Certamente pero’ oggi e’ molto indebolito”. Anche perche’ ”non ci sono i falchi che gli vogliono bene e le colombe che gli vogliono male: la verita’ e’ che in vista dei grandi cambiamenti in arrivo, tutti si stanno posizionando. Specialmente i falchi”. E la ”svolta”, per Casini, non e’ tanto il governo piu’ forte dopo la scissione quanto la fine ”della stagione degli uomini soli al comando”. Un fatto ”di cui Berlusconi non si e’ ancora reso conto, e che dall’altra parte sta forse cominciando a capire Renzi, il quale pensava di raggiungere rapidamente l’egemonia nel Pd e ora si accorge delle difficolta’ di interlocuzione che si incontrano in un partito”.










Lascia un commento