Caso Cancellieri: Casini, molte anomalie, grande fratello sempre in azione

Roma, 20 nov. (Adnkronos) – Nella vicenda di Annamaria Cancellieri “ci sono molte anomalie” come il fatto che le intercettazioni “sono finite sui giornali prima di essere depositate agli atti. Berlusconi e Prodi avevano provato a introdurre una legge contro gli abusi. E il ministro non era indagato: c’e’ un grande fratello sempre in azione…”. Lo ha detto Pier Ferdinando Casini a ‘Zapping 2.0’ su Radio Rai 1.










Lascia un commento