Governo: Casini, Renzi non sia sleale. Dica se vuole caduta Letta

(AGI) – Roma, 21 nov. – Pier Ferdinando Casini ha invitato Matteo Renzi a fare chiarezza sul suo atteggiamento nei confronti del governo. “Per cultura non faccio mai il processo alle intenzioni, saranno fatti a rispondere”, ha detto il leader dell’Udc replicando, in un’intervista al Tg3, alla domanda se il sindaco di Firenze da segretario fara’ cadere Enrico Letta. “Ci sono dei precedenti di qualcuno che e’ stato mandato a casa, mi riferisco a Prodi quando Veltroni divenne segretario del partito”, ha ricordato, “se Renzi vorra’ ricalcare le orme vecchie dei predecessori vorra dire che mandera’ a casa Letta,poi se ne assumera’ la responsabilita’ davanti agli italiani”. Per Casini, “non basta dire ‘appoggiamo Letta’ e poi dal mattino alla sera lavoriamo per mettergli i bastoni tra le ruote. E’ un modo quasi piu’ sleale. Meglio dire la verita’ cioe’ ‘lo vogliamo mandare a casa’”. “Su questo Renzi e’ chiamato a rispondere all’opinione pubblica e anche ai suoi elettori alle primarie”, ha concluso.










Lascia un commento