Staminali: Binetti, vittime restano i malati

(DIRE) Roma, 4 dic. – “Quella di Stamina e’ una storia infinita in cui le vittime restano sempre i malati. Ripartiamo dalla legge e dall’Osservatorio”. Lo afferma la deputata Udc Paola Binetti. “Contraddizioni e amibiguita’- sottolinea Binetti- impediscono all’opinione pubblica di capire cosa stia succedendo e moltiplicano i malumori tra chi si schiera dalla parte delle cure compassionevoli e si unisce ai malati, nonostante le forti riserve della scienza e chi invece si pone dalla parte degli accordi presi a livello istituzionale e disattesi da parte di Vannoni, Ricordiamo al Ministro Lorenzin, che si e’ sempre dichiarata disponibile a venire incontro alle esigenze dei malati, ma che non vuole e non puo’ contraddire le indicazioni venute dai massimi organismi tecnico-scientifici appositamente consultati, che e’ sempre piu’ urgente creare l’Osservatorio previsto dalla legge”. Ormai, prosegue Binetti, “e’ ora di attivarlo, proprio con lo spirito in cui lo ha pensato la legge. E’ un tavolo di confronto stabile, aperto a tutti gli aventi diritto, che vada oltre l’emergenza di questi giorni, e ricrei le giuste condizioni di dialogo. Le buone ragioni di tutti si devono confrontare sulla base di una razionalita’ equilibrata e non scevra di quella umanita’ di cui la medicina non puo’ mai fare a meno. Non vogliamo che si creino situazioni in cui la vita delle persone e’ esposta ad un alto rischio drammatico; non vogliamo strumentalizzazioni in cui il prezzo piu’ alto lo paghino le persone piu’ fragili. La logica non puo’ essere di tipo disgiuntivo: o stamina o nulla; ma neppure un silenzio assordante sul piano delle alternative possibili”.

 










Lascia un commento