L.elettorale: Cesa, passaggio a Camera apre vulnus nella maggioranza

Roma, 14 dic. – (Adnkronos) – “Spostare sulla base di un accordo trasversale la riforma della legge elettorale dal Senato alla Camera, contraddicendo accordi e intese precedenti, apre un vulnus molto grave nella maggioranza”. E’ il messaggio ”molto chiaro” che il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa ha voluto manadre a Renzi e a Letta nel suo intervento all’Auditorium Antonianum in occasione dell’assemblea degli amministratori e dirigenti dell’Udc


A Matteo Renzi “arrivato a dare il suo contributo alle riforme con una investitura cosi’ forte e importante -ha aggiunto- non possiamo che dare il benevenuto”. Ma il nuovo leader del Pd e Letta “non pensino che abbiamo la sveglia al collo sulla vicenda dell’abolizione delle Province. E’ una battaglia che abbiamo portato noi da soli per tutta la scorsa legislatura e nessun altro partito ha avuto il coraggio di seguirci. Ora non ci si puo’ raccontare che si aboliscono e poi mettere in piedi un carrozzone di 12 citta’ metropolitane, che il Pd e’ gia’ pronto a far diventare 14 per riciclare la sua nomenclatura e trovarle nuovi posti”.










Lascia un commento