Semplificazioni: D’Alia, Ddl da approvare al piu’ presto

Roma, 5 gen. – (Adnkronos) – ”Pensiamo soprattutto a misure di semplificazione fiscale. Io chiedero’, in particolare, l’abolizione della responsabilita’ solidale in materia di versamento delle ritenute fiscali, una misura che non ha prodotto risultati nella lotta all’evasione e che in compenso ha bloccato la filiera dei pagamenti tra le imprese. Per i cittadini, confusi dal dibattito degli ultimi mesi su Imu e Tasi, servono poi atti in grado di garantire maggiore immediatezza e conoscibilita’ delle imposte da pagare, le scadenze e le modalita’ da rispettare”.
Ad affermarlo, in un’intervista al ‘Sole 24 Ore’, e’ il ministro della P.a., Gianpiero D’Alia a poche settimane dalla chiusura, prevista il 20 gennaio, della consultazione pubblica in corso sulle 100 procedure da semplificare.

D’Alia, nel sottolineare la necessita’ di approvare il ddl al piu’ presto, spiega: ”Vorremmo verificare con il ministero dell’Economia, quello degli Affari Regionali e l’Anci la possibilita’ di inviare ai cittadini modelli precompilati con il calcolo della nuova tassa sulla casa o, almeno, un calcolatore a disposizione su internet per agevolarli nel calcolo delle imposte dovute. Ancora, in materia fiscale per le imprese, conto molto sulle tante proposte che abbiamo predisposto, come ad esempio l’eliminazione dell’obbligo di attendere 15 giorni l’autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie, permettendo cosi’ l’inizio immediato delle attivita”’. Una consultazione che ”e’ un passo avanti cruciale. Le semplificazioni -sottolinea D’Alia- non funzionano senza un coinvolgimento di cittadini e associazioni di rappresentanza e non funzionano se non vengono percepite come tali quando sono finalmente a regi’me”. Nel ddl, aggiunge il ministro, ”ci entreranno poi semplificazioni in materia edilizia, che prevedono l’introduzione di criteri di maggiore proporzionalita’ nelle autorizzazioni legate al rischio sismico”.










Lascia un commento