Sanita’. Binetti: 6 febbraio conferenza per giornata dei risvegli

(DIRE) Roma, 3 feb. – “E’ la seconda legislatura in cui la legge sugli stati vegetativi viene ripresentata alla Camera, senza riuscire ad ottenere tutta l’attenzione che merita. Il 9 febbraio ricorre la terza giornata dei risvegli, dedicata ai pazienti in stato vegetativo, per ricordare a tutti il valore della vita anche quando la mancanza di coscienza o lo stato di minima coscienza sembrano metterne in dubbio il valore e la piena dignita’.”
Lo afferma la deputata Paola Binetti promotrice, insieme ad un gruppo di colleghi, di una conferenza stampa in programma il prossimo 6 febbraio, alle ore 11.30, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati. “Medici ed Associazioni competenti- continua l’esponente centrista- chiedono l’attenzione del governo per garantire a questi pazienti e alle loro famiglie la massima attenzione possibile. Per questo auspichiamo che le proposte avanzate dal gruppo di lavoro ministeriale, diretto da Paolo Maria Rossini, destinate a incentivare lo sviluppo di reti regionali assistenziali per le persone in Stato Vegetativo, trovino presto attuazione”.

Conclude il deputato Udc-Per l’Italia: “Oggi piu’ che mai si sente l’esigenza di una solidarieta’ che coinvolga le reti familiari e le politiche sociali, l’impegno scientifico e l’ethos pubblico, sollecitando il Paese a mettere in primo piano i bisogni reali delle persone piu’ fragili. Mossi dal desiderio di voler riaffermare il valore della vita, mettendosi dalla parte delle famiglie, i parlamentari si devono impegnare per promuovere politiche sociali, scientifiche ed economiche volte a garantire ai pazienti in stato vegetativo e alle loro famiglie, tutto cio’ che serve loro”. Hanno confermato la presenza: Claudio Taliento, della Associazione Risveglio onlus, che si occupa del supporto sociale a persone con postumi da GCA e ha recentemente dato vita ad una Fondazione M&C onlus finalizzata all’attivita’ scientifica nel campo delle neuroscienze, Rachele Zylberman, direttore scientifico della M&C, Giuseppe Casale, direttore di Antea Onlus. Tra i parlamentari che si occupano di questi temi parteciperanno: Eugenia Roccella, GianLuigi Gigli, neurologo, Domenico Di Virgilio, che nella precedente legislatura ha presentato un ddl sulla assistenza a questi pazienti, Stefano De Lillo che e’ stato presidente dell’intergruppo sulla vita nella scorsa legislatura.

 

 










Lascia un commento