Maro’: Casini, per l’India finito il tempo di scuse e rinvii

(AGI) – Roma, 4 feb. – “Domani l’India e’ chiamata a spiegare all’opinione pubblica mondiale se e’ un grande Paese, che legittimamente aspira ad un seggio nel Consiglio di Sicurezza dell’Onu, o se e’ uno Stato in cui le regole sono calpestate dagli interessi dei partiti e dai condizionamenti della prossima campagna elettorale”. E’ Pier Ferdinando Casini, in qualita’ di presidente della commissione Esteri del Senato, a rilevare che “questa volta non si possono accettare ne’ scuse ne’ rinvii. Il giudizio su Latorre e Girone e’ un giudizio sull’Italia e sulle missioni internazionali di pace. Ogni altra scorciatoia e’ inammissibile”. (AGI)










Lascia un commento