Marò: Casini, giustizia indiana inaffidabile

ROMA (ITALPRESS) – “Adesso per noi bisogna internazionalizzare il contenzioso. Non e’ possibile affidare la sorte dei nostri maro’ ai tribunali indiani. Sono due anni che non hanno un capo di imputazione, addirittura ieri la Corte suprema ha chiesto al Governo quale legge applicare, cose inverosimili”. Lo afferma il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, presidente della Commissione Esteri del Senato, a “Prima di tutto”, su Radio 1. “In uno stato di diritto, il potere giudiziario deve decidere in piena autonomia, e non chiedere al potere esecutivo che decisioni prendere. Siamo nella piu’ totale inaffidabilita’, non ci fidiamo piu’ della giustizia indiana. Sbattere i pugni, mostrare i muscoli – conclude Casini – in politica estera sono frasi senza senso. Noi saremo decisi nella nostra coerenza, facendo seguire i fatti alle parole. Abbiamo tollerato troppo una situazione intollerabile”. (ITALPRESS).










Lascia un commento