Riforme: De Poli, no scontri fratricidi, taglio anche deputati

(ANSA) – ROMA, 31 MAR – “Aprire scontri fratricidi sul Senato vorrebbe dire far fallire la riforma. A parità di tagli e di risparmi, esiste la possibilità di trovare la giusta via di mezzo, una soluzione funzionale al Paese che preveda la riduzione del numero di deputati e senatori e la diversificazione del ruolo delle due Camere, superando cosi il bicameralismo. Pensiamo che Renzi e Grasso abbiano la possibilità di aprire una riflessione su questa ipotesi”. Lo afferma in una nota il Senatore Questore Udc Antonio De Poli.










Lascia un commento