Lavoro: De Poli, non dimenticare fasce deboli e imprese

(ANSA) – ROMA, 21 APR – “Il decreto lavoro e’ materia molto delicata. Dal un lato c’e’ la necessita’ di riformare il settore, dall’altro bisogna tenere in considerazione – soprattutto nel difficile periodo che stiamo attraversando – le fasce piu’ deboli, sia i cinquantenni che devono riqualificarsi e tornare sul mercato del lavoro, sia i ventenni alla prima occupazione. Senza dimenticare ovviamente le imprese a cui va data una risposta seria rispetto ad una tassazione capestro”. Lo dice il vicesegretario dell’Udc Antonio De Poli.










Lascia un commento