Canonizzazioni: Casini, Wojtyla Papa mai sottomesso a prudenza curiali

ROMA (ITALPRESS) – Giovanni Paolo II “e’ stato un Papa mai sottomesso alle prudenze curiali, capace di proporre posizioni anche impopolari se finalizzate ad annunciare la verita’ del Vangelo e a difendere la verita’ sull’uomo: emblematico a tal proposito fu il suo richiamo ad un segno di clemenza per i carcerati, umiliati nella loro esistenza da condizioni insopportabili di penoso sovraffollamento negli istituti di detenzione”. Lo scrive il leader centrista Pier Ferdinando Casini sul Messaggero. “Un atto – continua – che avrebbe costituito una chiara manifestazione di sensibilita’ e che non avrebbe mancato di stimolarne l’impegno di personale recupero in vista di un positivo reinserimento nella societa’”. 










Lascia un commento