Governo: De Poli a Renzi, serve mediazione non diktat in tv

(AGI) – Roma, 30 apr. – “Abbiamo deciso di sostenere questo governo con l’obiettivo di uscire da una impasse che pian piano ci stava costringendo alla narcolessia, ma non saranno dei diktat televisivi a metterci sull’attenti”. Lo afferma il vicesegretario nazionale vicario dell’Udc, Antonio De Poli, che aggiunge: “Renzi e’ stato nominato presidente del Consiglio, e come tale deve assumersi delle chiare responsabilita’. Il Parlamento non e’ una scacchiera e le istituzioni delle futili pedine. Ulteriori colpi di mano a Palazzo Chigi sarebbero asfissianti per la ripresa del Paese. La questione non e’ metterne un altro, come gli abbiamo sentito dire – sottolinea De Poli – ma aprirsi alla mediazione politica, prerogativa necessaria se si ha la presunzione di voler rappresentare un intero Paese e non una singola citta’”, conclude l’esponente centrista.










Lascia un commento