Europee: De Poli, deroga vincoli stabilita’ contro dissesto territorio

(ASCA) – Roma, 2 mag 2014 – ”Nella lotta contro il dissesto idrogeologico, cosi’ come e’ avvenuto con la messa in sicurezza degli edifici scolastici, e’ arrivato il momento di chiedere in Europa una deroga sui vincoli al Patto di stabilita’. Solo cosi’ libereremo risorse per gli investimenti”. Lo afferma il senatore e vicesegretario vicario Udc Antonio De Poli, intervenendo sull’ondata di maltempo in Veneto. ”Non si puo’ intervenire all’indomani quando le case sono allagate e i fiumi sono a rischio esondazione. Bisogna agire prima, in modo preventivo. Per farlo serve avviare opere subito cantierabili liberando risorse agli Enti locali e alle Regioni. In questo modo, da un lato sosterremo l’economia a ripartire – conclude De Poli – e, dall’altro, faremo qualcosa di concreto per scongiurare le devastazioni del territorio. Su questo fronte il Veneto, cosi’ come altre regioni come Liguria ed Emilia Romagna attendono risposte concrete con il Piano nazionale idrogeologico”.










Lascia un commento