Cristiani: Binetti, libertà religione primo dei diritti umani

(DIRE) Roma, 7 mag. – “Sette cristiani sono stati giustiziati in pubblica piazza a Raqqa, in Siria. Due sicuramente crocifissi, come documentano le agghiaccianti immagini in rete. Nel mondo piu’ di 50 milioni di cristiani sono vittima di discriminazioni o persecuzioni. C’e’ un processo che sta avvenendo sotto i nostri occhi e dentro le nostre menti di cui non cogliamo la portata: il cristianesimo sta lasciando l’Europa”. Lo ha detto in Aula la deputata Udc Paola Binetti nel corso del question time. “L’Osservatorio di Vienna sull’Intolleranza e sulla Discriminazione contro i Cristiani in Europa- ha aggiunto- ha pubblicato un rapporto di 170 pagine sugli atti di odio verso la cristianita’. In totale, in questo ultimo anno, sono schedati 158 casi, quasi uno ogni due giorni, avvenuti in tutta l’Europa, in particolare in Francia, in Germania, in Spagna, in Italia, ma anche in Austria, Regno Unito, Polonia. Il numero e’ dunque in crescita non solo in Oriente ma ovunque, in maniera impressionante. La liberta’ di culto va tutelata e le violenze devono essere fermate. Sono soddisfatta della risposta del Ministro degli Esteri Federica Mogherini, ben consapevole della tragicita’ dei fatti, il Ministro ha fatto presente come e quanto si stia lavorando per il dialogo tra le civilta’ e le religioni. Ci tengo solo a sottolineare che i numeri che riguardano la cristianofobia non hanno eguali nel mondo”.










Lascia un commento