L.elettorale: Cesa, l’Italicum non va, si deve modificare

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 8 MAG – “L’Italicum va modificato. Così com’è non va”. Lo ha detto il segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa, a Reggio Calabria. “Per me – ha aggiunto – è una legge che va assolutamente rivista, sia nelle modalità di selezione dei parlamentari; noi siamo per la preferenze semplice, non solo perché la gente scelga la persona che vuole mandare in Parlamento; non ci piace il sistema che è stato introdotto nell’Italicum. Son sempre i partiti, anche nei piccoli collegi, a scegliersi l’ordine della lista. Ed anche la modalità di assegnazione dei seggi non ci piace, perché magari uno che ha avuto tanti voti, si ritrova scavalcato da uno che ha avuto meno voti”. “Sono tecnicismi – ha proseguito Cesa – che vanno modificati, e vanno modificate le ‘soglie’ perché non si può escludere dal Parlamento, magari, un movimento che può rappresentare due milioni di italiani. Sarebbe un errore lasciare fuori dal parlamento movimenti anche significativi che rappresentano aree culturali che vanno tenute in considerazione”.










Lascia un commento