Europee: Cesa, Juncker riconosce impegno Italia

(ANSA) – ROMA, 12 MAG – “L’Onorevole Bonafè è priva di argomentazioni politiche e spara contro la Croce rossa. Se c’è una formazione politica in Europa che è attenta alla persona, alle difficoltà delle famiglie e contesta l’Europa delle banche è il Ppe in cui si riconoscono fortemente Udc-Ncd. Le parole deI candidato Ppe alla presidenza della Commissione Ue Juncker ci dimostrano che il percorso sulle riforme avviato dal Governo è la strada giusta per conquistare più ampi margini di movimento in Europa a sostegno della nostra economia. L’austerity e’ come un vicolo cieco”. Lo afferma il segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa che commenta così l’intervista del candidato alla presidenza della Commissione Ue Juncker sul Corriere della Sera. “L’Italia sta dimostrando grande senso di responsabilità. Il candidato Ppe alla presidenza della Commissione Ue ha chiarito che l’Italia non e’ il malato dell’Europa e soprattutto che non si può pensare solo ai deficit degli Stati ma bisogna accompagnare al risanamento finanziario le politiche della crescita. L’Italia deve puntare sull’allargamento delle maglie del Patto di stabilità. Solo così riusciremo a liberare risorse per gli investimenti e sostenere così la ripresa dell’economia del Paese”, conclude.










Lascia un commento