Europee: D’Alia, campagna insulti, voto a Ncd-Udc per futuro

(ANSA) – ROMA, 22 MAG – “Le Europee del 25 maggio sono un passaggio fondamentale per la vita del nostro Paese. Si tratta di decidere oggi in quale Italia e in quale Europa vogliamo vivere nei prossimi anni, quale Italia e quale Europa consegniamo ai nostri figli e nipoti. Non serve solo un voto, ma un supplemento di fiducia e speranza”. Lo scrive Gianpiero D’Alia, presidente dell’Udc, in una lettera – appello ai militanti pubblicata sul sito del partito dal titolo #ritornoalfuturo. “Abbiamo vissuto una delle peggiori campagne elettorali della nostra storia repubblicana: insulti, minacce, un diffuso clima di sfiducia. Probabilmente molti, nauseati dalla volgarità e dall’inconsistenza dei programmi, saranno tentati di non andare a votare. Altri, spesso legittimamente arrabbiati, troveranno allettante un voto di protesta a formazioni politiche antieuropee e populiste”, spiega l’ex ministro. Tuttavia, evidenzia D’Alia, “le donne e gli uomini dell’Udc hanno costruito una lista per le europee con gli amici del Nuovo Centrodestra guardando al futuro dell’Italia, dell’Europa e dei popolari nel nostro Paese. Il ‘ritorno al futuro’ è la nostra risposta ad un passato che non passa e ad un presente deprimente”. “Ai giovani dobbiamo oggi risposte concrete, idee, fatti. Non parole, slogan e ideologie. Sono loro i veri ‘mattoni viventi’ che costruiscono l’Europa sognata dai nostri padri, sono la nostra vera grande miniera di capitale umano per superare la crisi. E’ a loro che dobbiamo restituire il gusto dell’impegno, la voglia del rischio e, soprattutto, la speranza di vincere”, conclude D’Alia nel suo appello. 
 










Lascia un commento