Udc: Cesa, risvegliare area moderata ma no accozzaglia sigle

Udc: Cesa, risvegliare area moderata ma no accozzaglia sigle

(ANSA) – ROMA, 10 LUG – “L’area moderata sembra ipnotizzata, addormentata, ferma a tal punto da fare sperare a qualcuno che non esista nemmeno più. Ora deve risvegliarsi. Dobbiamo levare una proposta forte, costruire un fronte comune aperto e plurale per tutti quei cittadini che credono nei nostri valori, che si sentono alternativi di sinistra e non vogliono il populismo. I moderati non sono scomparsi, non sono spariti quei 9 milioni di elettori persi da Berlusconi, che speravano nella rivoluzione liberale. Riorganizziamo il campo moderato e popolare con fiducia ed entusiasmo: ci riusciremo però solo mettendo alle spalle rendite di posizione e assetti organizzativi superati. Un’accozzaglia di sigle non sarebbe la risposta al Pd: serve un progetto unitario”. Così Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc e capo delegazione Udc-Ncd-Svp del Partito Popolare Europeo a Bruxelles, intervenendo alla direzione nazionale del partito in corso a Roma.

 

Intervento integrale del segretario nazionale Lorenzo Cesa alla Direzione Nazionale in allegato  

10 lug 2014 on Cesa Direzione Nazionale Udc.pdf








Lascia un commento