8 MARZO, BINETTI (AP) : INDIFFERENZA E’ VIOLENZA SILENZIOSA

(9Colonne) Roma, 9 mar – “Oggi ricomincia la vita ordinaria. Di donne in quanto tali non si parlerà, a meno che non ci siano violenze e stupri. Tornerà una sorta di grigio anonimato della comunicazione, per cui riprenderà quella coazione a ripetere dei modelli organizzativi-gestionali, che respinge le donne nell’angolo, ignorandone le richieste pressanti in fatto di servizi alla famiglia e di opportunità professionali. Il tutto riprenderà il ritmo di una stanca denuncia davanti alla quale lo stesso Governo fatto al 50% di donne resterà indifferente. L’8 marzo è passato e anche questa volta l’obbligo delle promesse è finito”. Così Paola Binetti, deputato di Area popolare (Ncd- Udc) che ieri ha promosso con l’associazione Etica& Democrazia la tavola rotonda “Donne e politica”, con giovani professioniste partecipanti dalle quali “si è sollevata una ondata di indignazione a tutto campo, per dire basta a questa indifferenza che ha la misura di una violenza silenziosa”. Binetti evidenzia anche “l’oscura resistenza a tradurre in iniziative politicamente rilevanti le parole pronunciate ieri dallo stesso Mattarella. Il lavoro delle donne è ricchezza del paese; la capacità di governo delle donne è elemento di coesione nel sistema; l’energia generatrice delle donne è garanzia di innovazione e di creatività, in una chiave decisamente anticonformista”. (PO / red) 091218 MAR 16