Berlusconi: Casini, l’ho sentito provato,solidarietà senza se e ma

2009-12-14T17:04:00

Roma, 14 dic. (Apcom) – “Ho appena sentito telefonicamente il presidente del Consiglio che ho trovato anche abbastanza provato.

C’è il momento della solidarietà e il momento delle riflessioni politiche, questo è il momento della solidarietà senza se e senza ma”.

Lo ha detto il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, intervistato da Sky Tg24.

“Per quanto riguarda l’Udc – ha aggiunto Casini – le nostre divisioni politiche vengono in ultimissimo piano davanti a queste cose che riguardano la vita delle persone, per cui ha la solidarietà piena. Credo che ogni altro discorso adesso sia sbagliato”.

Quanto agli effetti che l’aggressione a Berlusconi potrà avere sul dibattito politico, il leader centrista si è augurato che possa “farci ragionare tutti meglio, darci tutti una calmata, ognuno riprenda il senso della misura a partire da chi ha più responsabilità”.

Casini ha voluto precisare che il ‘fronte comune’ antiberlusconi lanciato nei giorni scorsi riguarda “una questione politica”: “Prima abbiamo parlato di fatti diversi. Davanti alle invocazioni di elezioni anticipate sulla base di un’emergenza che secondo noi non c’è, ci saranno risposte di questo tipo. Ma oggi – ha detto – credo che il momento delle riflessioni sia di un altro segno, non trasportiamo sul terreno della politica una solidarietà che è fortissima e deve rimanere tale sotto il profilo istituzionale e personale”.










Lascia un commento