Bianchi: si’ a insegnamento su alimentazione a scuola

2009-12-17T13:01:00

Roma, 17 DIC (Velino) – “E’ necessario utilizzare tutti i mezzi a disposizione per consolidare nuovi stili di vita, adottando strumenti di sensibilizzazione che possano promuovere un nuovo approccio al problema attraverso la comunicazione istituzionale”.

E’ quanto sostenuto dalla senatrice dell’Udc, Dorina Bianchi, nel corso del dibattito sull’obesita’ giovanile. “Non si puo’ sottovalutare il ruolo della televisione – ha spiegato il vicepresidente dei senatori Udc – che, purtroppo, spesso agisce negativamente attraverso la pubblicizzazione continua di merendine e snack”. Secondo Bianchi, “ad essere necessario e’ un sistema di limitazioni normative per la pubblicita’ commerciale, ma anche la collaborazione della grande e media distribuzione, che deve definire regole deontologiche per introdurre il criterio della qualita’ nutrizionale fra le scelte che presiedono alla definizione del valore della vendita”.

La senatrice dell’Udc ha sostenuto “l’importanza del ruolo della scuola: sono favorevole all’introduzione dell’ora di ginnastica obbligatoria alle elementari, ma credo che si debba prendere in considerazione anche un insegnamento pratico sull’alimentazione, che preveda acquisto degli alimenti, lettura delle etichette, scelta variegata di prodotti freschi, apprendimento della preparazione dei pasti”. In conclusione, Bianchi ha sottolineato “l’urgenza di un intervento coordinato e strutturale, proprio in considerazione dell’elevato costo sociale che sta assumendo per la popolazione italiana”.










Lascia un commento