Berlusconi: Casini, tutti abbassino toni confronto

2009-12-16T14:19:00

Roma, 16 dic. (Adnkronos) – “Bisogna fermarsi: tutti facciano un esame di coscienza. E’ importante capire che cosi’ il Paese non puo’ andare avanti. Le immagini del volto insanguinato di Berlusconi, che hanno fatto il giro del mondo, sono devastanti e danno l’idea di un Paese quasi sull’orlo della guerra civile. Ne abbiamo tratto tutti un pessimo ricavo”. Lo ha detto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, ospite de ‘La telefonata’ di Maurizio Belpietro in onda nel corso di ‘Mattino 5’.

“L’opposizione -ha aggiunto Casini- farebbe bene a considerare Berlusconi un avversario politico e non un nemico, ma certi toni vanno abbassati anche da parte di chi sta intorno al presidente del Consiglio. Anche ieri certi discorsi di alcuni collaboratori del premier sono stati assolutamente fuori misura. Chi guida il Paese deve avere un supplemento di serenita’”.

Frasi come quella pronunciata da Antonio Di Pietro su Berlusconi ‘dittatore’ non favoriscono, ribadisce Casini, la ripresa di un confronto piu’ pacato tra maggioranza e opposizioni: “sono parole sicuramente fuori misura di chi evidentemente non ha autocontrollo. Berlusconi non e’ certo un dittatore, e’ un avversario politico”.










Lascia un commento