Berlusconi: Romano, fermare ogni violenza anche verbale

2009-12-15T14:28:00

(AGI) – Palermo, 15 dic. – “In un momento in cui molti politici perdono la bussola e a volte anche la testa, per noi dell’Udc sapere di avere una guida come quella di Pier Ferdinando Casini e’ motivo di orgoglio e garanzia di cose ben precise: senso delle istituzioni, fiducia nella vera democrazia, rispetto dell’avversario politico, lotta ad ogni forma di intolleranza.

Ebbene, se mi guardo intorno non sono molti i leader che posseggono queste qualita’. Viviamo una fase politica molto delicata, con gravi squilibri tra i poteri fondanti dello Stato, in un clima sociale che attraversa il Paese e che induce a dividerlo in fazioni, sinistra e destra, guelfi e ghibellini.

La violenza e’ sempre esecrabile, sia quella fisica che ha colpito il nostro premier, sia quella verbale che e’ prerogativa di alcuni partiti e non certo di Casini e non certo dell’Udc. Combattiamola tutti la violenza, in tutte le sue forme, in nome del buon nome e del’amore per l’Italia”. Lo afferma in un nota Saverio Romano, segretario regionale dell’Udc in Sicilia e responsabile dell’organizzazione del partito.










Lascia un commento