Rosarno: De Poli a Zaia, realtà mette sotto accusa ministero

2010-01-09T20:49:00

(ANSA) – VENEZIA, 9 GEN – ‘Ma Luca Zaia sa dove si trova Rosarno?’. A porre provocatoriamente la domanda al ministro e’ il segretario veneto dell’Udc Antonio De Poli, per il quale ‘ha gettato nell’angoscia l’Italia migliore quanto e’ accaduto e continua ad accadere a Rosarno, anche se bisogna dire che gravi fenomeni razzistici si ripetono sempre piu’ frequentemente nel sud del nostro Paese. E tutto cio’ accade nel settore agricolo’.

Per l’esponente Udc, ‘ci sono piu’ domande da porre al ministro-candidato Luca Zaia, perche’ e’ anche da lui che ci attendiamo risposte in grado di farci capire il devastante degrado in cui versa l’agricoltura italiana a sud di Roma’. ‘A dire il vero problemi seri esistono anche nel mondo agricolo del centro e del nord – sottolinea – ma la sconvolgente realta’ rivelataci da Rosarno di sicuro mette sotto accusa un ministero che nulla ha fatto per eliminare sacche spaventose di criminalita’ e sfruttamento, ma anche di una indigenza che ci lascia senza parole’.










Lascia un commento