Craxi: Buttiglione, ha pagato per i suoi meriti non per le colpe

2010-01-14T19:38:00
Roma, 14 gen. (Apcom) – “Craxi ha pagato in realtà non per le sue colpe ma per i suoi meriti. Ha pagato per il sogno di una sinistra europea e non comunista”. Lo scrive, in un articolo che apparirà domani su ‘Liberal’, Rocco Buttiglione, presidente dell’Udc.

“Chi era veramente Bettino Craxi? Un ladro di pubblico denaro come dicono i suoi avversari e come risulta anche da una sentenza passata in giudicato oppure un grande uomo politico abbattuto da una vile congiura dei suoi nemici? Forse né l’una né l’altra cosa”, afferma Buttiglione.

“Bettino Craxi – prosegue – è un uomo politico italiano che ha concepito un grande disegno ed è giunto assai vicino a realizzarlo. Era il disegno di una sinistra riformista, moderna, europea, capace di competere con la democrazia cristiana per il governo del paese realizzando in tal modo anche in Italia un sistema politico di tipo europeo. Craxi, d’altro canto, non fu certo scrupoloso nella scelta dei mezzi per realizzare questo disegno e ciò lo espone ad accuse e critiche giustificate. E’ però necessario non dimenticare che i mezzi utilizzati da Craxi erano quelli con i quali si faceva politica nel tempo suo e che molti di quelli che lo hanno accusato portano sulla loro coscienza pesi più gravi senza nemmeno un grande disegno per il bene del paese a giustificarli. Craxi ha pagato in realtà non per le sue colpe ma per i suoi meriti. Ha pagato per il sogno di una sinistra europea e non comunista”.










Lascia un commento