Agricoltura, Ruvolo: Zaia ascolti Sos che viene dai campi

2010-01-15T17:47:00

Roma, 15 GEN (Velino) – “Anche ieri sera, stavolta durante Annozero dedicata ai fatti di Rosarno, il grido di allarme degli agricoltori e’ stato forte e chiaro. Tanto per cambiare, l’ennesimo appello era rivolto al ministro che, in teoria, avrebbe dovuto raccoglierlo e farlo proprio gia’ da tempo. Non pretendiamo tanto che Zaia abbia assistito alla trasmissione di Santoro, ma quanto piuttosto che il ministro non resti piu’ sordo a questi continui s.o.s. provenienti dal sistema agricoltura, specie quello del Mezzogiorno”. Lo dichiara il capogruppo dell’Unione di Centro in Commissione Agricoltura della Camera, Giuseppe Ruvolo. 

“Tra costi alle stelle e crollo dei prezzi e dei redditi – sottolinea l’esponente centrista – l’agricoltura meridionale e’ condannata al fallimento. Da un anno e mezzo chiediamo a viva voce iniziative concrete per rilanciare il settore primario, ma prendiamo atto che del quadro drammatico in cui versa l’agricoltura italiana, e in particolare quella del Mezzogiorno, il Governo bada solo a cambiare la cornice disinteressandosi pero’ di tutto il resto. Se dall’inizio della legislatura il ministero delle Politiche agricole e’ lentamente, ma inesorabilmente, retrocesso in serie B, ora che il Ministro Zaia e’ candidato alla presidenza della Regione Veneto a maggior ragione non c’e’ da essere molto ottimisti”.  










Lascia un commento