Regionali: Casini, se Pdl rompe accordi, salta intesa nel Lazio

2010-01-17T10:57:00
Roma, 17 gen. (Apcom) – Se Berlusconi volesse ridiscutere gli accordi con l’Udc a livello nazionale, salterà anche l’intesa già raggiunta nel Lazio tra i centristi e la candidata del Pdl Renata Polverini. E’ l’avvertimento che il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini lancia in un’intervista al ‘Corriere della Sera’.”Io nel Lazio non voglio rompere – spiega Casini – ma se il Pdl prende una decisione inaccettabile che taglia la testa al toro, cioè se ridiscute gli accordi su scala nazionale, è chiaro che ci saranno conseguenze ovunque, sia pure a malincuore”.
L’augurio di Casini, in ogni caso, è che “il furore dei falchi leghisti non prevalga: non sta a me decidere, sta a Berlusconi”.
Casini liquida poi come “una baggianata” l’ipotesi di un asse tra lui e Fini, e chiarisce che “l’autonomia dell’Udc non si discute: vogliono imporci scelte da una parte e dell’altra? Pace. Vorrà dire che non faremo alleanze con nessuno”.

Intervista Corriere della Sera.pdf








Lascia un commento