Bologna: Casini a Delbono, serve operazione verita’

2010-01-20T19:23:00
Roma, 20 gen. – (Adnkronos) – “Le vicende che riguardano il sindaco di Bologna Flavio Delbono e anche le modalita’ con cui la Procura ha seguito l’inchiesta, suscitano seri interrogativi e creano sconcerto nell’opinione pubblica. Chi e’ garantista come me non puo’ pero’ esserlo a giorni alterni: pertanto Flavio Delbono e’ innocente fino ad un’eventuale sentenza passata in giudicato che dimostri il contrario”. Lo sostiene il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini nel commentare l’indagine che ha investito il sindaco di Bologna, indagato per peculato e abuso d’ufficio per fatti che risalgono ai tempi in cui Delbono era vicepresidente della regione Emilia Romagna.
“Ma proprio perche’ sono garantista -aggiunge Casini- rispetto l’autonomia della magistratura e non credo che nessuno possa strumentalizzare la cosa per intenti ideologici. Proprio per questo ritengo che il sindaco non possa continuare a giocare di rimessa e debba assumersi la responsabilita’ di ‘un’operazione verita’ che e’ indilazionabile. Nella vita esistono responsabilita’ penali e comportamenti etici connessi ai nostri obblighi pubblici: sconti non se ne possono fare”.

“L’unico modo per fugare ogni dubbio e’ rendere pubblici immediatamente gli elementi che oggi arricchiscono un gossip giornalistico che umilia le istituzioni e crea sconcerto tra la gente.
Una doverosa ‘operazione verita’, prima ancora che l’inchiesta giudiziaria che autonomamente fara’ il suo corso, e’ premessa indispensabile per tornare a lavorare per Bologna e sui problemi di Bologna”, conclude il leader dell’Udc.










Lascia un commento