Rumor: Casini, una vita dedicata a cercare unità in Paese lacerato

2010-01-26T16:28:00
Roma, 26 gen. (Apcom) – Mariano Rumor “dedicò la sua intera vita a cercare, e assai spesso a trovare, elementi di sintesi e di unità, in un Paese lacerato da profonde divisioni e contraddizioni ideologiche sociali ed economiche qual era l’Italia nell’immediato dopoguerra, e successivamente sul finire degli anni ’60 e negli anni ’70 dopo la tumultuosa e non sempre omogenea crescita legata al boom economico”. Per lui “non esiste altro luogo più idoneo del Parlamento a rinverdirne la memoria”.
Lo ha detto il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, alla commemorazione dell’esponente della Dc in corso presso la sala della Lupa della Camera.
Casini ha sottolineato “la profonda umiltà” che caratterizzava Rumor: l’umiltà di chi “sapeva che l’apprendimento viene prima dell’azione, che l’ascolto precede la parola, e che non c’è forma, per quanto luccicante e seducente, che possa reggere la prova del tempo se non supportata dalla sostanza”.
“Non era l’immagine ciò a cui badava – ha proseguito Casini – ma la concretezza dei risultati conseguiti grazie alle sue scelte politiche e di governo. Per questo probabilmente oggi, in tempi in cui il rapporto tra immagine e realtà appare rovesciato, in una stagione in cui la comunicazione e la mediaticità sembrano prevalere sui contenuti, la figura di Rumor, la sua compostezza di uomo pio e devoto alle sue convinzioni religiose tanto quanto alle necessità del suo popolo, possono sembrare perfino più lontane degli anni che realmente ci separano dal suo protagonismo sulla scena politica nazionale ed estera”.










Lascia un commento