Shoah: D’Alia, giornata memoria non sia fine a se stessa

2010-01-27T18:11:00
Roma, 27 gen. (Adnkronos) – “La Shoah e’ una pagina tremenda che la storia ci ha lasciato in eredita’. Una discesa nell’abisso nata dall’idea folle di pochi uomini, ma proseguita di fronte a molti testimoni muti, silenziosi, dunque complici”. Lo afferma il presidente dei senatori dell’Udc Gianpiero D’Alia.
“Giornate come queste -aggiunge- non devono essere un semplice momento di riflessione fine a se stesso ma servono a tenere vivo quel ricordo, ad essere monito per tutti noi, ma soprattutto per le giovani generazioni. E’ necessario coltivare la nostra memoria per cercare di prevenire e per sviluppare gli anticorpi sociali e culturali per combattere il razzismo (anche politico) del presente e del futuro”.










Lascia un commento