Ponte Stretto: D’Alia, follia con Messina che cade a pezzi

2010-01-28T14:48:00
(AGI) – Palermo, 28 gen. – “Continuare a parlare di Ponte sullo Stretto e di opere compensative e’ solo una follia di fronte ad una citta’, Messina, che cade a pezzi giorno dopo giorno devastata dalle mareggiate e sottoposta a frane continue alla prima pioggia”. Lo afferma in una nota il presidente dei senatori Udc, Gianpiero D’Alia, che aggiunge: “C’e’ la necessita’ di un veloce ed efficace cambio di rotta sulle politiche che riguardano il nostro territorio. Un cambio di direzione che deve riguardare il governo nazionale e regionale, che non possono pensare di riservare alla nostra citta’ poche risorse economiche e pensare che il Ponte sia la soluzione dei problemi di tutto il sud Italia. Anche il sindaco ed il Comune di Messina -conclude D’Alia- non possono sacrificare la sicurezza del nostro territorio, ignorando il fenomeno del dissesto idrogeologico, in nome di un’opera inutile come il Ponte di Messina, che non vedra’ mai la luce”.










Lascia un commento