Trasporti: interrogazione Mereu su disservizi ferrovie sarde

2010-02-04T11:33:00
(AGI) – Cagliari, 4 feb. – Il deputato dell’UDC Antonello Mereu ha presentato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, sui disservizi del sistema ferroviario sardo. “Da alcune settimane – scrive Antonello Mereu – sono sempre piu’ numerose le notizie di disservizi che si registrano sulle linee di trasporto ferroviario regionale sardo, in particolar modo nel tratto che collega Carbonia con Cagliari. Nel mese di gennaio appena trascorso, ad esempio, si sono accumulati un’infinita’ di soppressioni, ritardi ingiustificati ed una continua mancanza d’informazione ai pendolari e utenti del trasporto ferroviario, situazione che continua a persistere e che provoca disagi evidenti; i pendolari e i passeggeri del treno partito da Carbonia verso Cagliari si sono trovati piu’ di una volta senza coincidenze nello snodo ferroviario di Villamassargia, per un cambio di orari di cui non era stata data alcuna comunicazione e, di fronte ad un ritardo evidente del treno che poi sarebbe stato soppresso, non hanno trovato ne’ adeguate indicazioni, ne’ alcun tipo di sostituzione con un grave danno per tutti coloro che fidavano sul servizio stesso; inoltre, alla richiesta di maggiori informazioni rivolte al personale di Trenitalia, hanno ricevuto ragguagli del tutto inesatti e fuorvianti.” “A pagare le conseguenze di un tale disservizio – aggiunge il deputato dell’UDC – sono soprattutto i lavoratori e gli studenti pendolari che ogni giorno assistono impotenti all’inadeguatezza che ormai caratterizza il nostro trasporto ferroviario. Considerato che, di fronte ad una necessita’ sempre piu’ urgente di potenziare il trasporto ferroviario per i tragitti quotidiani di studenti e lavoratori, riconosciuta anche dal Governo, si configura un’incongruenza stridente con la situazione sopradescritta – conclude Antonello Mereu – quali urgenti iniziative intende adottare il ministro delle Infrastrutture e Trasporti per risolvere gli ormai insostenibili disagi che ricadono regolarmente sui cittadini che utilizzano il trasporto ferroviario nella linea Carbonia-Cagliari?”

 










Lascia un commento