Regionali Puglia: Casini, il mio e’ appello sereno a Pdl

2010-02-06T14:51:00
(ANSA) – BARI, 6 FEB – ‘Ottimista su intesa? Io sono sempre realista e se vogliono giocare a vincere non credo che abbiano molte strade alternative. Pero’ e’ un problema del Pdl.
Io questo appello l’ho rivolto con serenita’, con rispetto, anche i nostri toni sono stati toni di grande considerazione per gli altri’. Cosi’ Pier Ferdinando Casini ha spiegato ai giornalisti l’appello fatto oggi da Bari, dove si e’ tenuto un incontro per presentare ufficialmente la candidatura di Adriana Poli Bortone, al Pdl.
‘Capisco – ha aggiunto Casini – che e’ un passaggio difficile, sta a loro valutarlo, io rispettero’ comunque le loro valutazioni. Noi evidentemente riteniamo che questa sia la condizione: che Adriana Poli Bortone sia il candidato presidente, puo’ essere vice presidente Palese, ci puo’ essere una squadra di assoluta garanzia per la Pdl, noi non abbiamo problemi di posti e di poltrone, ma dobbiamo mettere in campo la squadra piu’ forte. Se dobbiamo fare un accordo al ribasso, onestamente non conviene ne’ a loro ne’ a noi’. Nichi Vendola – e’ stato detto a Casini facendo riferimento al candidato presidente del centro sinistra alle prossime regionali – punta sui moderati nelle sue liste, e’ una cosa che infastidisce l’Udc? ‘La competizione sui moderati – ha risposto Casini – e’ logica, nessuno ha una riserva di caccia: ma credo che la candidatura di Adriana Poli Bortone, la sua forza, e’ fuori dagli apparati di partito’.’Poli Bortone rappresenta la voglia di liberta’ che c’e’, in gran parte e’ la stessa delle primarie su Vendola, che travolge i vecchi schemi, destra, sinistra, centro’. ‘Credo – ha aggiunto – che Adriana Poli Bortone sia largamente nella condizione, e oggi lo ha dimostrato, di essere il candidato soggettivamente piu’ forte’.
‘Allora, se si vuole realizzare una intesa contro Vendola – ha concluso – e’ chiaro che si deve partire dalla sua possibilita’ di essere presidente, altrimenti noi faremo appello al voto disgiunto, sia della sinistra, sia della destra, un voto disgiunto che travolga le barriere e che ci possa consentire di realizzare un sogno’.(ANSA).










Lascia un commento