Regionali Toscana: Bosi, patto con categorie economiche e sociali

2010-02-09T16:37:00
(ASCA) – Firenze, 9 feb – Un ‘Patto di rappresentanza’ tra l’Udc e le categorie sociali ed economiche della Toscana.
A proporlo e’ Francesco Bosi, candidato alla presidenza della Regione Toscana per l’Udc.
Questa mattina Bosi ha presentato il suo programma che si basa su alcuni temi fondamentali: famiglia, sicurezza, lavoro, impresa, casa, infrastrutture, salute e sport. ‘Il nostro programma crescera’ in campagna elettorale – ha detto il candidato dell’Udc – e durante i nostri incontri con le rappresentanze sociali ed economiche della Toscana proporremo un ‘Patto di rappresentanza’: sulle loro proposte e sui loro bisogni, che rientrano nelle impostazioni programmatiche dell’Udc, noi sottoscriveremo un Patto, cioe’ ci impegnamo a rappresentare queste necessita’ nei prossimi 5 anni di presenza all’interno della Regione Toscana’.
Secondo Bosi, ‘se il giorno dopo le lezioni ci sara’ un centro forte, la Toscana comincera’ a respirare. Da una parte c’e’ un sistema inamovibile da 40 anni del Pd che non aiuta a governare bene, dall’altra un Pdl che non vuole vincere e si accontenta di qualche consigliere regionale in piu’: quindi votare al centro – ha concluso – vuol dire mandare un messaggio forte per il cambiamento’. Bosi ha indicato tra le priorita’ le infrastrutture e ha apprezzato ‘l’apertura sui Cie da parte del candidato del centrosinistra Enrico Rossi’.

 










Lascia un commento