Giovani, videogiochi: Bianchi, con Rapelay nuova generazione stupratori

2010-02-09T18:44:00
ROMA (ITALPRESS) – “Mentre si spendono impegno ed energie per proporre e promuovere politiche a sostegno delle donne, si scopre che i creatori di un videogioco hanno messo la stessa dose di impegno per formare una generazione di stupratori. Mi cadono le braccia”. Cosi’ Dorina Bianchi, vicepresidenti dei senatori Udc, commenta la vicenda di Rapelay, il videogame disponibile online che consente al giocatore di vestire i panni dello stupratore seriale.
“Evidentemente, il buonsenso non ha fatto capire in tempo ai giapponesi la pericolosita’ di questo gioco – conclude Bianchi – ora mi auguro che le autorita’ competenti mettano almeno una toppa rimuovendolo subito dal web”.










Lascia un commento