Nucleare: Libé, la maggioranza e’ schizofrenica

2010-02-10T17:13:00
(9Colonne) Roma, 10 feb – “Finalmente il Governo ha approvato il decreto legislativo sulla disciplina della localizzazione delle centrali, un primo importante passo verso il ritorno dell’Italia al nucleare, che, a dire il vero, sarebbe dovuto arrivare già qualche tempo fa”. Lo ha dichiarato il Capogruppo dell’Udc in Commissione Ambiente alla Camera, Mauro Libè. “Tuttavia – ha aggiunto l’esponente centrista – i problemi a questo punto sono altri. Il Governo e la maggioranza, infatti, dovrebbero mettersi d’accordo con i loro candidati a Presidente di Regione, che, come Zaia, continuano a dirsi contrari al nucleare. Il Governo impugna le leggi regionali anti-nucleare e si dice nuclearista convinto, mentre molti suoi sostenitori e un suo Ministro si esprimono diversamente. La schizofrenia è evidente.” “Anche a voler ammettere che si tratta di posizioni demagogiche assunte in campagna elettorale, mi chiedo – ha concluso Libè – come faranno a fare marcia indietro il giorno dopo le elezioni. E quanta confusione e incertezza questo atteggiamento sta creando nell’opinione pubblica, ad esclusivo vantaggio degli ambientalisti del no che, privi di vere argomentazioni, trovano nella maggioranza una valida sponda alle loro assurde e dannose battaglie”.










Lascia un commento