Udc Fermo: contributo dell’ UDC alla questione COSIF,abolizione o trasformazione

2010-01-30T18:20:00
30 GEN – “Nella sostanziale nuova veste di organismo di sviluppo del territorio provinciale anche tramite lavoro di ricerca, il Cosif dovrebbe continuare ad esistere per contribuire con un intenso lavoro di rete alla promozione delle eccellenze del Fermano, imprimendo così qualificati input ad imprese ed istituzioni, che qui operano rivolte ormai con lo sguardo ai mercati di tutto il mondo. Tutto ciò partendo dalle peculiarità dei prodotti manifatturieri locali (distretti della calzatura-moda e del cappello, meccatronica)  per arrivare a comprendere in un’azione di forte sinergia l’enogastronomia e quindi il settore turistico-culturale, che tanta vivacità sta mostrando negli ultimi anni. Un lavoro di ricerca in stretta collaborazione con i due atenei attivi nel capoluogo, coinvolgendo anche le organizzazioni di categoria, che veda un Cosif anche promotore e supporto di soluzioni tecniche innovative per i settori energetico ed informatico. In un contesto socio-economico critico,come l’attuale, potrebbe così costituire un organismo “produttivo” ed efficace, che concorre al complessivo processo di promozione e sviluppo del territorio, compito che spetta in primis all’ente Provincia”. Lo comunica Andrea Recchioni, portavoce Udc Fermo.

 

 

 










Lascia un commento