Regionali E-R: Galletti, soli fino a voto poi vedremo

2010-02-13T14:47:00
(ANSA) – BOLOGNA, 13 FEB – Al centro e ‘da soli’. Almeno fino al 28 marzo, data delle elezioni regionali, ‘poi dal 29 vedremo’. E’ la promessa di Gian Luca Galletti, candidato Udc alla Regione Emilia-Romagna, che ha escluso per ora alleanze in qualsiasi direzione, ma ha voluto comunque lanciare messaggi ai due schieramenti maggiori.
Il primo ai cattolici del Pd, in subbuglio in queste ore perche’, a loro modo di vedere, non abbastanza rappresentati dalle candidature del partito: ‘A loro chiedo chiarezza, i loro ricatti verso il partito non mi interessano perche’ non e’ il nostro modo di fare politica’, ha spiegato Galletti, riferendosi alla possibilita’ che alcuni ex Margherita scelgano lo splitting, votando contemporaneamente Errani e un candidato dell’Udc. ‘Se vogliono, la nostra casa e’ aperta’, ha lanciato l’amo Galletti, ricordando che ‘vogliamo arrivare a una costituente di centro’. Al centrodestra, invece, l’Udc ha criticato il balletto di nomi tra Mazzuca (poi catapultato in Comune a Bologna) e la Bernini: ‘Da’ ragione ai nostri sospetti, Pdl e Lega non vogliono fare una battaglia vera’.
Quella da cui, invece, Galletti non ha intenzione di sottrarsi: ‘Sono pronto da domani mattina a confrontarmi con i miei avversari sui programmi, ma non riesco a trovare nessuno con cui farlo’.










Lascia un commento