De Poli: Lo Statuto regionale? Sì, ma al primo posto c’è il lavoro

2010-02-14T20:21:00

(9Colonne) Padova, 14 feb – “Zaia dice che la cosa più urgente è lo Statuto regionale; io invece credo che la cosa più urgente sia il lavoro dei Veneti”: è la tesi di Antonio De Poli, candidato Udc alle Regionali, espressa durante un incontro a Gazzo Padovano. “Il lavoro è la prima preoccupazione dei Veneti: di chi non ce l’ha più, di chi rischia di perderlo, di chi non riesce a trovarlo. Nel mio programma al primo posto chi sono idee e interventi a favore di questi cittadini, perché è il lavoro che dà dignità, che dà futuro, che dà speranza”. “Se poi parliamo di regolamenti regionali da realizzare, il mio impegno andrà allo Statuto, sì, ma mi preoccupo anche del Piano socio-sanitario, scaduto dal 2002; ed occorre lavorare da subito ad un serio piano energetico, e serve una legge sulla formazione professionale perché quella che c’è in Veneto risale al 1990… Tutte queste cose segnano il vissuto dei cittadini, e io intendo portarle in testa all’agenda”.










Lascia un commento