Droga: Rao, test Giovanardi un boomerang, basta farse

2010-02-19T15:34:00
Roma, 19 feb. (Apcom) – I parlamentari dell’Udc si sono “sottoposti al test antidroga dando la massima disponibilità alla pubblicazione di nomi, cognomi ed esito del controllo, proprio per fugare ogni dubbio e dare un segnale di serietà e trasparenza all`opinione pubblica”. “Ieri però – afferma il deputato centrista Roberto Rao – abbiamo scoperto che sono solo 232 i parlamentari che hanno fatto il test e che 29 di questi si sono addirittura rifiutati di dare l`assenso alla pubblicazione pur anonima dei risultati. Il ministro Giovanardi si renda conto che, così come impostato, il suo test è stato un boomerang: non solo inutile, ma anche controproducente”.
“L`unico risultato ottenuto – prosegue Rao – è stato quello di scatenare il gossip e la caccia all`’unico’ colpevole, contribuendo così a ridestare l`antipolitica, riempire pagine di giornali e gettare un`ulteriore ombra sui costumi del Parlamento.
Ora basta con le farse: si faccia un nuovo test, ma stavolta sia obbligatorio per tutti e a sorpresa. Altrimenti – conclude Rao – sarà solo l`ennesima presa in giro”.










Lascia un commento