Regionali Veneto: De Poli, su Ln, Pdl ha creato un mostro

2010-02-21T20:25:00
(ANSA) – VENEZIA, 21 FEB – ‘Anche il PdL si sveglia e ora teme la Lega padrona’: cosi’ Antonio De Poli, candidato Udc alla presidenza della Regione Veneto, commenta il giudizio espresso dal ministro Sacconi, secondo cui la vera sfida alla successione di Giancarlo Galan sara’ tra PdL e Lega.
Parole che, secondo De Poli, ‘confermano quanto l’Udc e i moderati hanno molte volte detto e per tempo. La Lega ha cosi’ tanta voglia di potere e di strapotere che fa paura anche ai suoi alleati’. Per l’esponente Udc, ‘il Veneto e’ a rischio democrazia, perche’ la Lega non vuole governare, ma vuole regnare nella nostra terra, conquistandola non con le proposte e il confronto, ma con la forza della demagogia e delle false promesse’.
‘Purtroppo – aggiunge De Poli – il partito di Berlusconi fa come il professor Frankenstein, e si accorge troppo tardi di aver creato un mostro, cedendo alla Lega su ogni fronte, e candidando un leghista in Veneto: adesso minimizzano, ma questo e’ un problema gigantesco per loro e soprattutto per il futuro prossimo della nostra terra’.










Lascia un commento