Par condicio: Rao, grave doppio no del Pdl, ci ripensi

2010-02-22T09:09:00

(ANSA) – ROMA, 22 FEB – ‘Domani per la Vigilanza sara’ una giornata cruciale: siamo chiamati a incontrare il Capo dello Stato e a cercare una soluzione condivisa ai problemi che dall’autorita’ di garanzia, al mondo giornalistico, all’azienda Rai sono state sollevate in merito al nuovo regolamento sulla par condicio’. E quanto afferma, in una nota, il capogruppo dell’Udc in commissione di Vigilanza Rai, Roberto Rao.
Per Rao, ‘e’ grave che proprio alla vigilia di una giornata cosi’ delicata, i senatori Butti e Gasparri si siano gia’ dichiarati indisponibili a modificare il regolamento sulla par condicio. Un inspiegabile ripensamento, dato che proprio da loro la scorsa settimana erano venute parole di ragionevolezza e di attenzione agli enormi problemi applicativi del nuovo testo, alle pesanti ricadute economiche sulla Rai e al soffocamento dell’informazione politica nell’ultimo mese di campagna elettorale’.
‘Spiace ancor di piu’ – continua Rao – che lo stesso Butti sin d’ora abbia dato l’indisponibilita’ sua e di tutto il gruppo del Pdl a partecipare all’incontro col Capo dello Stato, peraltro piu’ volte preannunciato dal presidente Zavoli: il rispetto per la piu’ alta carica dello Stato deve precedere qualsiasi formalismo. Mi appello al senso di responsabilita’ della maggioranza, perche’ abbia un ripensamento su queste scelte e perche’ faccia la sua parte per trovare una soluzione condivisa, nell’interesse di tutti gli elettori’.










Lascia un commento